RDM- Remote Device Management

RDM REMOTE DEVICE MANAGEMENT

HiQ -Remote Device Management è una soluzione di HiQ Solutions basata sul paradigma dell’IoT (internet of Things) e progettata per essere facilmente  applicabile in modo parametrico a diversi settori con la finalità di supportare la gestione e la ottimizzazione di reti di dispositivi remoti.

RDM è un sistema generalizzato di Geo Advanced Analytics – applicabile a diversi contesti -per la gestione ed ottimizzazione di:

  • punti operativi remoti (es. filiali bancarie, punti vendita commerciali, stazioni di ricarica elettrica auto, aereoporti e centri commerciali etc.)
  • che erogano quantità di prodotto/servizio(es. pagamenti, energia elettrica, quantità di prodotto in un esercizio commerciale, etc.)
  • attraverso specifici dispositivi di erogazione (es. ATM, chioschi, distributori, colonnine energia, etc.)
  • e che interagisce con l’utenza fornendo feedback in multicanalità (es. Smatphnes, Web, mail, SMS, contact centers, ATM, chioschi, etc. )

Esempi facilmente personalizzabili di una tale struttura generale sono:

  • Centraline elettriche di erogazione di ricariche elettriche per automobili
  • Punti vendita commerciali dove si eseguono transazioni di pagamento su prodotti servizi per categorie merceologiche
  • Agenzie bancarie e chioschi per la erogazione/versamento di denaro cash
  • Centrali dierogazione di energia per riscaldamento….

La soluzione RDM si basa su una architettura IoT (Internet of Things) che – sia in modalità sincrona (Near Real Time) che sincrona – fornisce un sistema di:

  • rilevazione ed acquisizione dei “fatti”, ovvero degli eventi che avvengono sul territorio
  • monitoraggio delle risorse remote ed analisi descrittivedei fenomeni sotto diverse dimensioni e delle loro correlazioni
  • elaborazione di analisi predittive, su variabili chiave per l’identificazione delle aree di maggiore criticità
  • elaborazione di algoritmi di ottimizzazione a supporto delle decisioni relative a:
    •        ottimizzazione del posizionamento dei dispositivi
    •        ottimizzazione dell’efficienza dei processi di manutenzione
    •        ottimizzazione della gestione del parco dei dispositivi
  • intervento con azioni correttive sui “dispositivi di canale” (es. messaggi di alerts sul corretto funzionamento del dispositivo) e/o informative di tipo CRM verso l’utenza (es. indicazione su Smartphone al cliente di una promozione di prodotto su un articolo correlato appena acquistato)

HiQ rdm è composto da tre moduli: